Esplosioni, fusioni e trasmutazioni

Il Monumento a Francesco Sforza e le arti chimiche in Leonardo

A cura di P. C. Marani e Andrea Bernardoni
Dal 12 marzo al 9 giugno 2013

La quindicesima mostra del Codice Atlantico propone un percorso guidato dal filo rosso delle arti chimico-metallurgiche a cui Leonardo si dedicò costantemente durante l’arco della sua intera carriera.

La manipolazione delle sostanze e lo studio della struttura della materia coinvolsero Leonardo con la stessa intensità con cui egli si dedicò ad approfondire altri settori delle arti e delle scienze per i quali è maggiormente conosciuto al grande pubblico (come ad esempio la meccanica, l’ottica, l’idraulica e l’architettura). Oltre a registrare quello che vedeva nelle botteghe degli artigiani, Leonardo si impegnò in prima persona nell’uso e nello sviluppo di forni, alambicchi, bilance e nella sperimentazione di nuovi materiali e nuove sostanze artificiali, fino a spingersi anche in un ripensamento dei fondamenti della teoria dei quattro elementi della tradizione aristotelica sulla base delle proprie osservazioni empiriche. Nell’elaborazione di questa riforma generale delle modalità di conoscenza della natura, che riguardava al contempo sia “chimica” che “fisica”, ebbe un ruolo importante la vicenda del tentativo di fusione del monumento equestre a Francesco Sforza che, a partire dalla fine degli anni ottanta e per gran parte degli anni novanta del Quattrocento, stimolò Leonardo ad approfondire le pratiche chimico-metallurgiche implicate nella fusione delle artiglierie.

La mostra si apre nella Biblioteca Ambrosiana con i fogli riguardanti i monumenti equestri a Francesco Sforza e Gian Giacomo Trivulzio, per poi approfondire gli studi condotti da Leonardo sui forni a riverbero per ottimizzarne il funzionamento e quelli sulla fusione delle artiglierie.

Il percorso continua nella sagrestia del Bramante con una serie di fogli che illustrano problematiche specifiche della costruzione di armi da fuoco e del loro funzionamento, per terminare con gli studi sulle trasformazioni degli elementi.